Il Centro Collettivo “Casa dei colori” partecipa alla Giornata Mondiale del Rifugiato

di Cooperativa Sociale Iskra

Casa dei colori Il 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata del Rifugiato, istituita nel 2000 come occasione per ricordare la condizione di milioni di persone in tutti i continenti costrette a fuggire dai loro Paesi e dalle loro case a causa di persecuzioni, torture, violazioni di diritti umani, conflitti. In Italia è attivo dal 2001 il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) che è composto dalla rete degli enti locali che, con il contributo delle realtà del terzo settore, realizzano interventi di accoglienza per quanti arrivano sul territorio italiano in cerca di protezione internazionale. A Paterno (PZ) il progetto territoriale di accoglienza è attivo dal maggio 2014 ed è realizzato dal comune di Paterno, insieme alla Cooperativa Sociale Iskra, ospitando presso il Centro Collettivo casa dei Colori 12 posti di accoglienza, destinati aragazzi minorenni non accompagnati. Gli interventi di accoglienza che vengono realizzati a Paterno sono finalizzati a facilitare i percorsi di inserimento sociale di richiedenti asilo e rifugiati. A Paterno, da oltre un anno, è stata garantita accoglienza a 12 ragazzi, con servizi di orientamento, informazione e accompagnamento verso la riconquista di un’autonomia e con l’obiettivo di rinforzare le opportunità di integrazione delle persone. L’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati a Paterno è uno strumento per esprimere la solidarietà a quanti sono stati costretti a lasciare il loro Paese. Accogliere i migranti forzati offre, al tempo stesso, un’opportunità per ribadire la centralità dei diritti umani, nonché un’occasione di sviluppo, arricchimento e crescita per la comunità di Paterno. Per la ricorrenza della Giornata Mondiale del Rifugiato è prevista una conferenza stampa dell’Assessore alle Politiche Sociali Mimma Laterza alle ore 19.00 presso la sala consiliare del Comune ed una jam session, organizzata dai ragazzi ospiti di Casa dei Colori e dai ragazzi di Paterno, durante il locale torneo della Madonna del Carmine presso lo stadio comunale. Sarà un appuntamento importante di incontro tra la cittadinanza di Paterno con i rifugiati che la piccola comunità accoglie.

I Commenti sono chiusi


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi